Purificare le nostre negatività

Print Friendly, PDF & Email

Parte di una serie di brevi discorsi sulla pratica preliminare (ngöndro) della presa di rifugio.

  • Il simbolismo delle visualizzazioni
  • Usare questi simboli è molto efficace per le nostre menti

Stages of the Path 58: Purification and Buddha refuge (download)

09-09-09 Stages of the Path #58: Refuge ngondro Pt.7 (Purification & Buddha Refuge) – BBCorner

Continuiamo con la nostra visualizzazione del rifugio. Ieri ho parlato della visualizzazione del prendere rifugio nel guru, cosa immaginare che deve essere purificato, e le benedizioni e l’ispirazione che arrivano insieme alla luce dorata da visualizzare.

Un’altra cosa che puoi immaginare quando fai la purificazione è che tutte le negatività escono dai tuoi orifizi inferiori -qualcosa di scuro, inquinante, qualsiasi cosa sia per te schifosa, e quella sostanza esce. Queste sono le tue negatività che si manifestano in quella forma, tutto il karma negativo da tempo illimitato e sopratutto il karma negativo creato in relazione alle tue guide spirituali, che esce in quella forma.

Poi immagini, sotto la terra -un po’ come nella visualizzazione di Vajrasattva- che la terra si apre e c’è il Signore della Morte, con la bocca aperta e tutta la negatività che esce da te -il vecchio karma negativo, le abitudini, gli schemi emotivi ricorrenti che non ti servono più- tutta questa roba esce da te sotto forma di materia sudicia. Per il Signore della Morte è come un gelato delizioso. Gli cade in bocca e lui fa “Mmmmmm, che buono, fantastico!” Lo mangia tutto e quando hai finito la parte della visualizzazione legata alla purificazione poi immagini che la sua bocca è sigillata con un doppio dorje, immagino che sia perché così non può ruttare [risata] e poi scompare sotto terra e la terra si chiude sopra di lui.

Questa è una visualizzazione altamente simbolica, immaginare tutte le nostre negatività in questo modo, il Signore della Morte e così via. A livello psicologico, usare questo tipo di simbolismo è molto efficace per le nostre menti, soprattutto quando ti senti male per qualcosa che hai fatto. In quel caso puoi fare questa visualizzazione. Immagini che quella cosa viene fuori e il Signore della Morte la mangia, è soddisfatto e sta benissimo, se ne torna sotto terra e viene tutto sigillato e risolto. Poi puoi avere una sensazione tipo “Oh, adesso mi sono davvero liberato di quello”. Giocate con questa visualizzazione, è davvero molto efficace.

Quando diciamo Namo Buddhaya (Prendo rifugio nel Buddha), facciamo una visualizzazione simile: prima arriva la luce bianca che purifica, col Signore della Morte. Poi arriva la luce dorata che ci riempie di tutte le capacità e dell’ispirazione contenute nel corpo, voce e mente di Buddha. Ciò a cui pensiamo quando facciamo la parte relativa alla purificazione è che stiamo purificando tutto il karma negativo in generale, ma soprattutto il karma negativo creato in relazione al Buddha. Cose tipo criticare il Buddha o le sue immagini. Come ho detto, puoi fare commenti sul tipo di arte e il suo livello, ma dire “il Buddha è brutto” o comperare e rivendere statue solo per fare qualche soldo significa creare karma negativo.

Tutte queste negatività, ad esempio avere una bassa opinione del Buddha o ogni altro tipo di negatività fisica o mentale che hai creato in relazione al Buddha, che potrebbe anche includere il rubare al Buddha. Se oggetti sono stati offerti sull’altare, in particolare al Buddha -a una immagine del Buddha- e noi le prendiamo o le usiamo per uno scopo diverso da quello per cui la persona le aveva donate. Purifichiamo tutte queste cose con la luce bianca.

Con la luce dorata pensiamo alle qualità del corpo, parola e mente del Buddha, e immaginiamo di riceverne le benedizioni. Pensiamo all’attività illuminata del Buddha. in precedenza abbiamo parlato del corpo del Buddha; ci sono 32 segni maggiori e 80 minori. Per ciò che riguarda la voce, ci sono 60, o a volte 64, qualità, ad esempio che è efficace, melodiosa e comunica bene. Poi naturalmente la mente del Buddha, le quattro mancanze di paura, i dieci poteri, le diciotto qualità non condivise, tutte queste sono abilità della mente del Buddha. Pensiamo ad esse e mentre arriva la luce dorata immaginiamo che esse ci portano ispirazione e che riceviamo quelle qualità nel nostro continuum mentale. Non solo noi: la luce dorata e anche la luce bianca purifica anche tutti gli esseri senzienti attorno a noi.

Inglese version: Purifying our negativities

Find more on these topics: , , , , , , , , ,